Box doccia e vasca da bagno: un’unica soluzione per chi non vuole rinunciare a nulla

La combinazione di box doccia e vasca da bagno è l’ideale per non rinunciare alla praticità e al comfort che entrambe regalano. Inoltre, il compromesso risulta maggiormente positivo nel caso in cui il bagno in casa sia solo uno e non troppo spazioso. Si può, tra l’altro scegliere, se attrezzare la vasca già esistente o inserire nella stanza una combinazione di doccia e vasca con cabina anche multifunzione.

Nel primo caso sarà molto semplice inserire una parete in vetro o plexiglass da posizionare a bordo vasca come questa:

box doccia vasca

Per aumentare la praticità di questa scelta l’ideale sarebbe inserire della rubinetteria specifica per doccia come, ad esempio, un’asta saliscendi con doccino.
Se invece vogliamo trovare una soluzione più completa, in commercio vengono proposti veri e propri box doccia inseriti nelle vasce da bagno.
Molte di queste soluzioni inoltre prevedono un accesso agevole alla vasca per cui sono facilmente utilizzabili da bambini e anziani.
Per chi ha la fortuna di possedere una vasca inserita in una nicchia invece, la predisposizione di un box doccia lungo il bordo della vasca trasformerà il tutto in una cabina doccia completa.

box doccia vasca 2

Ante scorrevoli o ante a soffietto sono le più utilizzate e pratiche in fase di pulizia.
Per completare questo tipo di cabina doccia si potrà inserire un pannello doccia multifunzione semplice da collegare all’impianto già presente per creare un piccolo spazio di benessere nel tuo bagno.

Il box doccia angolare

Di grande impatto estetico il box doccia angolare ti permette di guadagnare spazio se il tuo bagno non offre spazi generosi.
La mancanza dei quattro angoli infatti risultano più pratici e gradevoli pur mantendo delle dimensioni interne che ti permettono di muoverti agilmente.
I piatti doccia per i box angolari si trovano in diverse misure, la forma più classica è con due lati regolari e uno ad angolo, oppure è possibile trovarne di assimetrici.
Per quanto riguarda l’apertura del box doccia angolare, esistono sia le chiusure ad anta battente sia i pannelli scorrevoli.
Anche i materiali per i box doccia angolari ricalcano quelli utilizzati per i box doccia più classici: pvc e vetro temperato.
Molte varianti tra cui scegliere dunque per ottenere una cabina doccia personalizzata.

cabina_doccia_frontale_IT-GOC-PSA5

vetro temperato da 8 mm trasparente o satinato e i telaio in alluminio lucidato, le ante a battente ed è possibile installarla anche a filo pavimento, le misure del piatto doccia 80x80cm 90x90cm, 100x100cm

cabina_doccia_80x80

vetro temperato 6 mm trasparente, telaio in alluminio lucidato, ante a scorrimento silenzioso, installazione immediata con piatto doccia già dotato di scarico

cabina_doccia_3

vetro temperato 8 mm misura 90×90 cm, include due mensole portaoggetti in vetro

porta_oggetti_cabina doccia3vista_alto_cabina doccia 3

Qualche spunto per trovare il box doccia angolare che più si addice al tuo stile!

Come scegliere la colonna doccia

colonna doccia1Dopo la scelta del box doccia dovrai valutare l’acquisto di un soffione o di una colonna doccia che presenta più funzioni.
I Pannelli doccia sono disponibili in diverse varietà, occorre scegliere una colonna doccia che si adatta alle  tue esigenze naturalmente.
Le colonne per doccia presentano diverse caratteristiche che possono migliorare la tua esperienza extra sensoriale durante la doccia.

Una prima considerazione riguarda il materiale:

  • pvc
  • acciaio inox
  • alluminio
  • acrilico

Il vantaggio principale del pvc:  è più conveniente. Nel breve periodo, una colonna doccia in pvc potrebbe non essere così affidabile.
Molte persone sono preoccupate che mantenere pulita una colonna doccia  in acciaio sia complicato o faticoso perchè il materiale lucido è più delicato.
In realtà la maggior parte delle colonna doccia in acciaio inox e in alluminio vengono trattate in modo tale che tu possa mantenerli  senza particolari attenzioni. Eventualmente esistono le versioni in alluminio satinato dal design più attuale.
Per alcuni modelli sono presenti più colori da adattare allo stile della stanza da bagno o nuovi materiali compositi innovativi.
Parliamo ora di uno degli optional più interessanti della colonna doccia: i getti  idromassaggio.
La scelta di aggiungere l’idromassaggio va fatta in funzione di una caratteristica precisa: lo spazio disponibile all’interno del box doccia.
E’ vero comunque che nell’ampia offerta del mercato vengono proposti modelli sottili e lineari di forte impatto estetico che di conseguenza limitano questo eventuale problema.
Naturalmente questo tipo di colonna si distingue per il design e per le funzioni che presenterà. In generale, la colonna doccia con idromassaggio offre una serie di getti orientabili che creanno appunto l’effetto idromassaggio su schiena e collo.
In questo modo la colonna doccia idromassaggio trasforma il momento intimo in puro relax e in più potrai dotare la colonna di ulteriori optional: cromoterapia, aromaterapia, pioggia tropicale nei modelli più completi.

 

Box doccia: idee e design

Definito il box doccia come una cabina chiusa e appoggiata su di un piatto che racchiude lo spazio in cui effettuare la doccia, vengono suggerite molte varianti per questo oggetto di uso quotidiano.

Vediamo allora quali caratteristiche può presentare per fare una giusta scelta nel caso in cui si debba acquistare un nuovo box doccia.

Innazitutto c’è da capire quanto spazio potrà occupare il box doccia per non trovarsi intrappolati nella stanza da bagno. Nel caso di poco spazio disponibile esiste la versione semicirolare che può essere applicata a filo pavimento o installata con piatti doccia di misure diverse ma non compromette nei movimenti lasciando libertà di movimento sia all’interno della cabina che all’esterno non presentando “angoli”.  Se, invece, nella stanza da bagno è possibile sfruttare una nicchia sarà sufficiente inserire una porta a battente o porte scorrevoli in vetro temperato per completare la propria cabina doccia, naturalmente dopo aver inserito un piatto doccia di dimensioni corrette. Se nella stanza è possibile usufruire di una parete dove “appoggiare” il box doccia si potrà optare per una cabina doccia a due ante, entrambe a battente oppure una fissa e l’altra a battente se preferiamo.

La maggior parte dei box doccia utilizzano profili, più o meno evidenti a seconda del modello, in alluminio silver o bianco. Il design contemporaneo tende a proposte minimal per cui troveremo una sola parete fissa in vetro temperato che delimita lo spazio doccia e spesso a filo a pavimento.

Tutti i modelli solitamente sono proposti in vetro temperato trasparente o satinato dello spessore di almeno 6-8 mm. Questo materiale via via sta sostituendo il plexiglass meno igienico e duraturo.

Per quanto riguarda i prezzi possono variare dai 200 euro circa ai 900 euro per l’acquisto di un box doccia di buona qualità.

box doccia idee design