Il calcare, fastidiosa presenza nella doccia

Si sa il calcare è una presenza, spesso costante, all’interno del box doccia.
Utilizzando l’acqua giornalmente è facile che venga a crearsi poiché la sua formazione dipende dall’acqua calda che evapora e crea le incrostazioni che alla lunga diventano difficili da eliminare e limitano l’efficienza del soffione o della rubinetteria.

Il soffione è l’accessorio che più viene colpito perchè il calcare si forma proprio intorno ai forellini da cui fuoriesce l’acqua e se non viene fatta la giusta manutenzione, nel tempo può arrivare addirittura a scoppiare letteralmente.

Per quanto riguarda il box doccia il problema è più estetico perchè il calcare si fissa sul vetro magari trasparente creando aloni o le piccole macchie bianche.

In generale comunque il calcare è dannoso per tutto l’impianto idraulico.

calcare

houzz.it

Come prevenire la formazione del calcare?

Innanzitutto possiamo verificare la durezza dell’acqua nella nostra casa, e nel caso in cui l’acqua risulti particolarmente dura si potrà installare un addolcitore che trattiene gli ioni calcio e magnesio (sono gli elementi che conferiscono la durezza dell’acqua). Durante il suo intervento l’addolcitore ricombina poi questi elementi rigenerando l’acqua.

Per evitare grandi spese è possibile installare facilmente un filtro anti calcare da posizionare direttamente in prossimità del contatore dell’acqua.

In questo modo sarà possibile migliorare l’efficienza dell’impianto idrico riducendo i consumi energetici.

Basta infatti una stratificazione di 2 mm all’interno della tubatura per aumentare il consumo energetico del 10%.
Se nel tempo non viene effettuata la giusta manutenzione questi consumi possono aumentare fino al 70%.

Quindi perchè non pensarci prima ed evitare ulteriori spese poi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *