Come illuminare un box doccia in muratura?

Se il box doccia viene ricavato da una nicchia in muratura priva di luce naturale diventa indispensabile inserire un’illuminazione specifica per poter creare un ambiente pratico e perchè no suggestivo.

Solitamente si pensa che acqua ed elettricità non vadano molto d’accordo.
In realtà oggi questa idea viene stravolta dalle proposte di design che offrono soffioni per doccia con luci integrate che sfruttano l’illuminazione a led per un maggior risparmio energetico.
Inoltre, per aggiungere maggior beneficio al momento della doccia si possono utilizzare luci a led nei colori suggeriti dalla cromoterapia così da riattivare tutti i sensi e raggiungere un maggior benessere per corpo e mente.

illuminazione_box_doccia3

Houzz.com

Se invece non ci fosse la possibilità di installare questo tipo di soffione già integrato si può sempre ricorrere a un sistema di illuminazione che, rispettando alcune norme di sicurezza, garantisca un buon risultato.

Quali norme dunque sono da tenere in considerazione?
La normativa CEE 64-8 da novembre 2012 prevede che non vengano installati impianti elettrici a diretto contatto con l’acqua. Nel caso dunque di illuminazione per un box doccia, il sistema verrà collocato ad un’altezza di almeno 225 cm dal piatto doccia.

illuminazione_box_doccia_muratura

Houzz.com

In base dunque al tipo di illuminazione che vogliamo utilizzare possiamo inserire dei semplici faretti a led con luci, ai bordi del box doccia con luci bianche o colorate a secondo dell’effetto che vogliamo ottenere.
In commercio è possibile acquistare a prezzi molto contenuti striscie luminose, con una protezione speciale contro l’umidità, da posizionare facilmente all’altezza consigliata per risolvere velocemente il problema se non si intende intervenire direttamente sull’impianto elettrico già esistente.

illuminazione_box_doccia_muratura2Houzz.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *