Category Archives: Arredo Bagno

Box doccia: idee e design

Definito il box doccia come una cabina chiusa e appoggiata su di un piatto che racchiude lo spazio in cui effettuare la doccia, vengono suggerite molte varianti per questo oggetto di uso quotidiano.

Vediamo allora quali caratteristiche può presentare per fare una giusta scelta nel caso in cui si debba acquistare un nuovo box doccia.

Innazitutto c’è da capire quanto spazio potrà occupare il box doccia per non trovarsi intrappolati nella stanza da bagno. Nel caso di poco spazio disponibile esiste la versione semicirolare che può essere applicata a filo pavimento o installata con piatti doccia di misure diverse ma non compromette nei movimenti lasciando libertà di movimento sia all’interno della cabina che all’esterno non presentando “angoli”.  Se, invece, nella stanza da bagno è possibile sfruttare una nicchia sarà sufficiente inserire una porta a battente o porte scorrevoli in vetro temperato per completare la propria cabina doccia, naturalmente dopo aver inserito un piatto doccia di dimensioni corrette. Se nella stanza è possibile usufruire di una parete dove “appoggiare” il box doccia si potrà optare per una cabina doccia a due ante, entrambe a battente oppure una fissa e l’altra a battente se preferiamo.

La maggior parte dei box doccia utilizzano profili, più o meno evidenti a seconda del modello, in alluminio silver o bianco. Il design contemporaneo tende a proposte minimal per cui troveremo una sola parete fissa in vetro temperato che delimita lo spazio doccia e spesso a filo a pavimento.

Tutti i modelli solitamente sono proposti in vetro temperato trasparente o satinato dello spessore di almeno 6-8 mm. Questo materiale via via sta sostituendo il plexiglass meno igienico e duraturo.

Per quanto riguarda i prezzi possono variare dai 200 euro circa ai 900 euro per l’acquisto di un box doccia di buona qualità.

box doccia idee design

La cabina doccia multifunzione Mambo

E’ una cabina doccia che prevede una serie di funzioni per cui rientra di sicuro nella categoria delle cabine doccia multifunzione.

Il box doccia Mambo trasforma la doccia in un trattamento psicofisico che migliorerà il tuo benessere.
Partendo da questo principio un team di ingegneri qualificati ha studiato e realizzato questa cabina doccia multifunzione inserendo i migliori sistemi tecnologici.
All’interno di Mambo puoi scegliere una serie di optional già previsti per effettuare le tue sedute di bellezza e di benessere.

Tra le sue caratteristiche:

  • dimensioni: 90x90x220 cm
  • idrogetti orientabili verticali e orizzontali
  • massaggio plantare
  • doccione centrale
  • mensole porta oggetti
  • specchio
  • cromoterapia
  • vetri oscurati
  • vetro temperato di 6 mm
  • impianto radio e casse
  • telefono in vivavoce
  • controllo ventilazione
  • minicomputer con display LCD per gestire tutte le funzioni

Un sistema semplice da utilizzare per ottenere il massimo del benessere nell’intimità della tua casa.
Pensa già a quanti trattamenti potrai svolgere..l’idromassaggio su collo e schiena dopo una stressante giornata lavorativa o  una seduta di cromoterapia con la doccia del mattino per caricarti di energia e iniziare la giornata con entusiasmo.
Un massaggio plantare, se ti occupi di un lavoro per cui devi stare molte ore in piedi. Durante i trattamenti benessere puoi applicare i tuoi prodotti di bellezza grazie alla specchio e alle comode mensole. Inoltre, per completare il tuo momento di relax hai a disposizione la radio da sintonizzare sulla tua stazione preferita e isolarti dal mondo per qualche minuto o più.

E tutto quello che ti è stato descritto ad un prezzo accessibile a tutti e direttamente a casa tua grazie a www.boxdocciaidromassaggio.it che ti propone Mambo tra i tanti modelli disponibili!

box_doccia_mambo_posizionamento

Un bagno in bianco e nero, accostamento di classe con box doccia o vasca da bagno

Un’intramontabile accostamento di classe anche per la stanza da bagno: il bianco e nero.

Tra l’altro di base sono entrambi colori facili da reperire a prescindere dallo stile che vogliamo rappresentare.

Solitamente in questa scelta cromatica i sanitari vengono inseriti in ceramica bianca e poi si gioca sull’accostamento dei rivestimenti e sugli accessori che completano la stanza da bagno.

Innanzitutto, andremo a scegliere di utilizzare la vasca da bagno o il box doccia?

Ovviamente dipende dallo spazio, ma volendo fantasticare un po’, pensiamo ad un bagno molto spazioso. Ecco che allora se siamo amanti del bagno caldo, possiamo scegliere una fantastica vasca da bagno free standing da posizionare al centro della stanza e da qui sviluppare il nostro progetto corredando il tutto con accessori equilibrati tra il bianco e il nero.

Se invece siamo tipi da doccia, un box doccia grande e spazioso con una parete attigua realizzata con un rivestimento in nero potrebbe essere l’elemento centrale della nostra idea arredo.

bagno bianco nero 2Pinterest.com

Per rendere particolare una stanza da bagno in bianco e nero, si può puntare l’attenzione al pavimento con rivestimenti in piastrelle posate in modo da creare dei motivi geometrici originali.

bagno bianco nero 1lilluna.com

Infine, possiamo giocare su accessori come la tenda per doccia piuttosto che i punti luce o quadri appesi alle pareti o la carta da parati stessa o ancora con il portaspazzolino e il portasaponetta, facili da sostituire anche quando vorremo cambiare qualcosa del nostro bagno senza intervenire in modo importante.

bagno bianco nero 3 lilluna.comPinterest.com

 

Doccia vintage o doccia minimal: le tendenze del 2015

Quando parliamo di stanza da bagno subito pensiamo all’aspetto funzionale perchè solitamente è una stanza “di passaggio”.

In realtà il bagno è andato sempre più a trasformarsi in una delle stanze della casa del benessere per eccellenza. Fatta questa premessa dunque, nel 2015 si pone l’attenzione sull’aspetto estetico che deve rispecchiare la personalità e che risulta utile per farci mantenere lo stato di benessere che cerchiamo.

Il design più recente offre due proposte che risultano agli opposti per gusto e dettagli:

il ritorno della sala da bagno retrò con dettagli molto ricercati o per seguire la tendenza più contemporanea, il minimal dai colori naturali e dalla linee pulite.

Per la prima proposta, il richiamo naturalmente ci porta alle epoche del passato in cui il rito del bagno era un momento di dedizione alla propria persona e i dettagli sono molto particolari, rubinetterie color oro o argento e seppur la vasca da bagno rappresentasse la stanza nel suo concetto, per mantenere l’aspetto pratico viene oggi proposta con la doccia in versione vintage naturalmente, perlopiù con tenda e soffione in stile, come il collegamento idrico esterno. La stanza in questa versione può essere completata da rivestimenti in legno decapè e colori chiari quasi “polverosi” a cui abbinare spugne ricamate e accessori d’altri tempi oppure mantenere pavimenti e pareti originali.

doccia vintageHomeadore.com

La versione più moderna della stanza da bagno presenta principalmente l’aspetto più funzionale della doccia o della vasca, senza fronzoli, la parete doccia in vetro trasparente si fonde con tutto l’ambiente, i colori neutri come il grigio,il tortora o il bianco si associano ad un materiale naturale come il legno. In alcuni casi la doccia esiste solo con la presenza del piatto a pavimento che ne delimita lo spazio, oltre a  un soffione dal design particolare, e il rivestimento neutro delle pareti viene “movimentato” da qualche dettaglio, come un mosaico.
Pochi accessori, in questa scelta di stile essenziale,  completano lo stile semplice ma dove nulla è lasciato al caso.

doccia minimal

Pinterest.com

Come sostituire il vecchio box doccia

E’ tempo di cambiare il tuo box doccia oppure vuoi sostituirlo con uno più moderno e funzionale?
In poche mosse e poco materiale porterai a termine il tuo progetto: vediamo come.
Innanzitutto, devi scegliere il box doccia che più si adatta alle tue esigenze attuali. Per questo esistono moltissime soluzioni e fornitori disponibili anche on line dove potrai acquistare una cabina doccia in kit, facile e pratica da montare.
La differenza maggiore tra i vari fornitori potrà essere dettata dal prezzo ma, in quanto a materiale, il più utilizzato attualmente è il vetro temperato o cristallo. Questo materiale oltre ad essere esteticamente più gradevole del PVC, è anche più igienico e pratico.
Proseguendo con la nostra sostituzione, il materiale che ti devi procurare è :

  • silicone
  • guanti protettivi
  • cutter
  • carta vetrata fine o paglietta in acciaio sottile
  • trapano

La prima cosa da fare è di eliminare il vecchio box doccia smontando i vari pannelli e facendo attenzione ad eventuali parti taglienti (indossa dunque i tuoi guanti protettivi).
Per sganciare i pannelli falli scorrere lungo il binario in cui sono inseriti, dopo averli svitati dal profilo verticale applicato alla parete. Fatto questo passaggio arriva la parte più scomoda, staccare il binario dal piatto doccia e per questo utilizzerai un cutter eliminando delicatamente il silicone che tiene incollato il binario.
Prosegui con la totale eliminazione dei residui di silicone grattando la superficie del piatto doccia con della carta vetrata molto fine oppure con una paglietta in acciaio sottile (quella per pentole in acciaio,per intenderci).
Una volta effettuata la pulizia è ora di montare il nuovo box doccia.
Per far questo devi prendere le giuste misure e forare correttamente la parete su cui inserire i tasselli che agganciano il box doccia. Per questa operazione ti puoi facilitare utilizzando i fori già inseriti nei profili del telaio. Attenzione a non forare le piastrelle con una punta del trapano troppo spessa!
Inserisci ora i tasselli e le viti che sono fornite nel kit.
Perfetto, applica le nuove ante del tuo box doccia e ricorda di completare il montaggio con l’applicazione del silicone per sigillare ed evitare future perdite d’acqua. Lascia agire per almeno 24 ore e il tuo nuovo box doccia è pronto per essere utilizzato.

Come illuminare il box doccia

Hai appena montato il tuo nuovo box doccia e per completare il tutto hai deciso di installare un’illuminazione adeguata?

Innanzitutto, diciamo che l’illuminazione può essere montata anche in un secondo momento con la sola clausola che l’impianto scelto non sia a diretto contatto con l’acqua e sopra i 225 cm dal piatto doccia.

Detto questo, la soluzione più diffusa oggi sono le luci a led che consentono un notevole risparmio e sono luci che non si scaldano per cui risultano anche più sicure in presena di ambienti umidi come il bagno.

In questo caso è possibile installare più punti luce a soffitto proprio sopra il box doccia oppure scegliere una striscia luminosa da applicare ai bordi del box doccia.

Se vuoi invece utilizzare un’idea di tendenza, esistono i soffioni a led da applicare sempre a soffitto e grazie ai quali è possibile utilizzare la cromoterapia attraverso lampade di vari colori che seguono appunto il concetto del colore dedicato agli stati d’animo.

Ti proponiamo qui qualche idea che può essere presa in considerazione anche solo per ravvivare una stanza da bagno con il box doccia già presente.

soffione doccia ledhouzz.com

illuminazion_doccia

 

houzz.com

illuminazione_bagno2houzz.com

Box doccia in muratura anche per la casa in città

Solitamente questo tipo di scelta veniva fatta in funzione di un arredamento rustico impiegato nelle case di campagna. Oggi però l’arredo bagno in muratura torna in voga anche nelle moderne case di città.
Ecco che allora che il box doccia in muratura diventa un elemento che può caratterizzare un bagno sobrio e lineare.
Questo tipo di scelta peraltro non compromette un bagno già esistente e per cui magari non si vogliono compiere particolari lavori di restauro.
E’ possibile acquistare il materiale utile a questo scopo e già pronto all’uso, per cui basterà decidere dove posizionare o mantenere il proprio box doccia e realizzare le relative pareti in muratura.
Una volta creata la parete con calcestruzzo già pronto all’utilizzo, dovrai controllare la pendenza affinchè non ci verifichino spiacevoli incidenti durante l’utilizzo della nuova doccia. Fatto questo si renderà necessario impermeabilizzare le nuove pareti del box perchè non si creino infiltrazioni e successive problematiche.
Ovviamente andranno rivestite con piastrelle o materiale idoneo come ad esempio la resina, facile anche da stendere e che viene proposta in molte varianti di colore.
I rivestimenti in ceramica rimangono comunque un’ottima scelta vista la varietà di proposte sul mercato sia per i colori che per le misure.
Naturalmente anche il piatto doccia verrà scelto in funzione dell’effetto che vogliamo ottenere o della praticità che preferiamo mantenere. Per quanto riguarda il design vengono proposti piatti doccia a filo pavimento per dare continuità all’ambiente oppure si potrà optare per il classico piatto in ceramica.
Per completare il box doccia in muratura si sceglieranno le ante in base alla collocazione: un anta nel caso sia un box doccia ricavato da una nicchia oppure due ante, o se la stanza da bagno lo consente potete scegliere di non inserire nemmeno un’anta come nelle foto seguenti.

doccia in muratura 0doccia muratura 2doccia muratura3

Box doccia: a ognuno il suo modello

Fare la doccia è prima di tutto un’esigenza, che però può diventare anche un breve momento di relax, se il vostro box doccia dispone di comfort e accessori di qualità. Oggi la maggior parte dei box doccia appartiene alla categoria standard, quindi con accessori e finiture di base.
Ma sempre più frequente è la richiesta di box e cabine doccia altamente confortevoli, esteticamente belle e funzionali.
Gran parte del box doccia è rappresentata dai vetri, che possono essere

  • scorrevoli
  • a battente
  • circolari
  • a soffietto
  • satinati o trasparenti
  • decorati

Proprio a quest’ultimo punto vorremmo dedicare qualche parola, perchè i vetri per box doccia possono diventare un elemento di personalizzazione e arredo della stanza da bagno.
Sì, perchè grazie a tecniche sempre più precise e avanzate, maestri vetrai e decoratori, possono realizzare decorazioni floreali, geometriche, colorate, molto belle, andando a ricoprire piccole parti della porta o l’intera vetrata. Potrete così soddisfare i vostri desideri di privacy (con decori altamente oscuranti e coprenti), di eleganza e design e la vostra voglia di colore.
E per completare questo angolo di benessere, potete acquistare

  • eleganti soffioni con tantissimi getti regolabili
  • comodi sgabelli
  • specchi
  • e morbide spugne su cui avvolgervi

Cominciate allora ad immaginare la vostra stanza da bagno e venite a scoprire quanti modelli di box doccia avrete a disposizione sul web, con tutte le informazioni e le foto che vi possono servire.

boxdoccia_design

Sostituzione della vasca con la doccia

Approfittando delle agevolazioni fiscali fino al 31 dicembre è possibile ristrutturare il bagno, compreso l’arredo bagno.
Questo tipo di intervento può risultare molto interessante nel caso di vecchi sanitari o in caso di presenza della vasca da bagno. Si perchè sempre più si cerca di recuperare spazio dove possibile e, in questo caso, se il bagno è uno solo oppure se il tuo secondo bagno deve fungere anche da lavanderia ecco che la sostituzione della vasca con doccia ti porterà quello spazio utile per un mobile bagno o per la lavatrice.
Un’altra possibilità è quella di effettuare questo tipo di modifica per agevolare un familiare disabile, realizzando un box doccia di dimensioni più comode ed inserendo alcuni pratici ausili come sgabelli o maniglie di sicurezza.
Tra l’altro realizzare questo tipo di intervento non risulta così complicato come sembra. E’ possibile realizzare il tutto in circa 6/8 ore, se non si vuole stravolgere completamente la stanza da bagno con altre modifiche più importanti.
Il personale specializzato rimuoverà la vecchia vasca adattando le tubature e inserendo quelle utili per lo scarico della doccia. Poserà poi il piatto doccia e ricoprirà la parte di parete, precedentemente occupata dalla vasca, con un pannello trattato in modo impermeabile e infine installerà il nuovo box doccia e tutti gli accessori utili come la colonna doccia ecc..
Ecco che il bagno assumerà nuova dimensione e nuovo stile, con poco investimento.

sostituzione_vasca_con_doccia2

E’ tempo di sostituire gli accessori del tuo box doccia?

Hai già acquistato il tuo box doccia o la tua cabina doccia multifunzione?
Vuoi rinnovare la tua vecchia doccia?
Scopri nel panorama del web, quante possibilità ci sono per rendere più funzionale e bella la tua doccia.
Partiamo dalla colonna doccia.
Puoi decidere se acquistare una semplice colonna doccia con soffione e doccino, oppure optare per un gruppo doccia cosiddetto “multifunzione” perchè include

  • idromassaggio con getti orientabili
  • cromoterapia
  • portaoggetti
  • piccola e comoda seduta

Per ciò che concerne invece il box doccia, potrai attrezzarlo con

  • maniglie
  • portaoggetti in cristallo o vetro
  • dispenser per il docciaschiuma
  • sgabelli
  • tappeti antiscivolo

Ma non dimentichiamo che uno dei punti più dolenti di ogni box doccia, è la pulizia!!
Ecco allora che puoi trovare vari prodotti che renderanno meno faticosa questa operazione (se effettuati con costanza e periodicità), come ad esempio

  • detergenti anticalcare e sgrassanti
  • disincrostanti
  • prodotti per la rubinetteria e per la ceramica

ma anche una serie di piccoli e grandi accessori che dopo un po’ di tempo possono deteriorarsi e vanno sostituiti, come

  • filtri anticalcare e filtri anticloro
  • guarnizioni varie
  • rotelle e cuscinetti
  • doccini e soffioni

La cosa positiva di tutti questi prodotti, è che sono comodamente acquistabili on line, da casa, in qualunque momento della giornata.
Non aspettare ancora, inizia subito la tua ricerca e ti accorgerai che è molto più semplice di quanto tu possa immaginare!

design-cabina-doccia-apertura-soffietto