Tag Archives: cabina doccia

Lo sai che le migliori idee arrivano sotto la doccia?

Se fai un lavoro creativo ti sarà capitato certamente di essere a corto di idee qualche volta.
La vita frenetica di tutti i giorni e lo stress, in questo caso, non aiutano.
Però se ci pensi probabilmente le idee più brillanti ti saranno arrivate facendo la doccia!
C’è un motivo scientifico per cui possiamo sostenere questa teoria:
pensiamo tutto il giorno, perchè è inevitabile, ma ci sono momenti come quello della doccia in cui il nostro subconscio ritrova il suo spazio. Grazie al relax e al benessere e alla mancanza di informazioni che ci bombardano tutto il giorno, la mente torna ad essere creativa.
Allora, per ottenere idee brillanti, il tuo bagno deve essere confortevole ed accogliente.

A questo proposito una cabina doccia delle giuste dimensioni e con tutti gli accessori agevolerà il processo creativo.

Per scegliere il modello più adatto verifica:

  • le misure che hai a disposizione
  • il materiale di cui si compone la cabina doccia (vetro o plexiglass)
  • il tipo di apertura disponibile (a libro, ad anta, scorrevole)
  • l’illuminazione che hai disposizione all’interno della cabina
  • il tipo di soffione (a parete, con asta, completo di doccino)

La scelta del modello dipende, in primis, dalle misure della stanza da bagno e dal proprio gusto personale perchè la creatività si sviluppa in modo soggettivo.
Per cui c’è chi preferisce una cabina doccia vera e propria e chi, invece, preferendo seguire il trend del momento sceglie semplicemente una parete in vetro. Chi, poi,  ha gusti più vintage opta per una bella tenda per doccia magari con decorazioni originali e che si accompagnino allo stile della stanza da bagno.
In ogni caso, e prima di scegliere quale cabina fa per te..puoi fare una doccia e l’idea giusta arriverà! 😉

design-cabina-doccia-apertura-soffietto

Decorare la cabina doccia

Se il bagno ti ha un po’ stancato o se vuoi personalizzare un angolo della stanza c’è un modo semplice e che non comporta spese importanti.

Decorare la cabina doccia scegliendo se utilizzare nuove idee per le pareti oppure decorando direttamente le pareti in vetro del box.

Tante soluzioni offerte anche dal web risultano utili allo scopo, come ad esempio, le decorazioni adesive per le ante del box doccia che ravvivano l’ambiente e trasformano la doccia dei più piccoli in un momento piacevole.

E allora miglioriamo la loro esperienza con stickers da incollare alle piastrelle con i delfini

stickers bagno

Se il box doccia che vogliamo decorare si trova in un bagno più femminile optiamo per le farfalle

adesivi-follia
adesivi-follia

Se ci piace l’idea di un bagno spiritoso e giovane

sticker-decorativo-singing-doccia-4052

Per una soluzione di design

adesivi-follia
adesivi-follia

L’ulteriore idea che può rendere nuovo il tuo bagno, ed è facilmente applicabile sulle pareti che delimitano la doccia, è la resina. Un nuovo materiale che da qualche tempo viene scelto per i rivestimenti e che spesso viene utilizzato anche per sostituire il piatto doccia.

Superfici evolutive
Superfici evolutive

Realizza la tua cabina doccia su misura

Se il tuo bagno ha delle dimensioni particolari e stai ragionando su come poter inserire una comoda e pratica cabina doccia, la soluzione più semplice è di realizzarla  su misura in modo autonomo.

Come fare?

Innanzitutto, devi verificare dove collocare la cabina doccia per capire di quante pareti verrà composto il box doccia.

Ad esempio, se lo spazio disponibile è una nicchia, sarà sufficiente una parete con apertura laterale o centrale.

parete doccia

Oppure se la tua cabina verrà realizzata in un angolo del bagno potrai optare per due pareti della stessa misura per una cabina doccia classica quadrata. In alternativa, una delle pareti potrebbe essere sfruttata in lunghezza e di conseguenza avere una misura più ampia per una cabina doccia rettangolare.

parete doccia2

Se invece hai la possibilità di utilizzare solo una parete, avrai necessità di 3 pareti che costituiranno il tuo box doccia.

Le caratteristiche delle pareti saranno equivalenti:

  • vetro temperato di 6 mm
  • ante scorrevoli
  • telaio in alluminio
  • altezza delle pareti 185 cm
  • facilità di montaggio

Si perchè potrai acquistare la tua cabina doccia personalizzata direttamente on line e montarla con facili istruzioni. Appena trascorse le 24 ore dal montaggio potrai iniziare ad usarla subito!

Come scegliere un box doccia?

box_doccia

Acquistare una cabina doccia è una scelta che va fatta con attenzione e cura dei dettagli poiché la stanza da bagno è uno degli ambienti che in casa hanno una certa importanza anche per il loro frequente utilizzo.

Quali dimensioni?
Le forme dei box doccia in commercio sono molte, di diverse misure e spesso studiate per permettere di recuperare spazio in un bagno di piccole dimensioni o che magari deve contenere oltre ai sanitari anche la lavatrice. L’importante è, dove possibile,  scegliere una cabina doccia che permetta di muoversi in libertà e che trasformi la doccia in un momento anche rilassante.

Naturalmente il box doccia andrà installato in funzione anche degli attacchi idraulici ossia dei rubinetti e relativi scarichi per cui prima ancora dovremo scegliere il piatto doccia su cui poggierà il box doccia.
Ricordiamo che, nel caso di ristrutturazione di un bagno già esistente, si dovrà prevedere che la zona in cui risiederà la cabina doccia dovrà essere piastrellata.

Il piatto doccia solitamente viene prodotto in materiale acrilico anche con colorazioni diverse dal bianco. Tra gli ultimi materiali proposti esiste il gel topcoat che permette appunto di darne la colorazione scelta. Tra le ultime proposte di design possiamo scegliere il piatto doccia sottile quasi a “filo” del pavimento e sempre con dettagli antiscivolo come quelli più tradizionali.

Vetro temperato o metacrilato (plexiglass) ?
Il plexiglass, o simile, è un materiale sicuramente più economico ma con lo svantaggio che nel lungo termine tende a rovinarsi esteticamente. Mentre il vetro o cristallo temperato è il materiale più richiesto e venduto in questo ambito. Sicuramente più resistente anche dal punto di vista della pulizia, risulterà anche il più sicuro in caso di rottura rispetto al precedente che risulta più tagliente del vetro. L’ideale inoltre, è un vetro di almeno 5-6 mm di spessore. Spesso scegliendo il cristallo temperato è possibile anche deciderne il colore: trasparente, fumè, satinato ecc..

Che telaio scegliere?
Anche per questo aspetto esistono molte soluzioni sia pratiche che più di design. Le esigenze possono essere diverse: ad esempio se il box doccia deve essere montato in un bagno di servizio possiamo optare per una cabina con profili in alluminio più economica. Se invece ci occupiamo del bagno principale possiamo optare per una soluzione più moderna e di design come il box doccia senza profili e in cristallo trasparente. Questa scelta tra l’altro può essere interessante anche perchè il cristallo trasparente gioca un effetto di ampliamento dello spazio attraverso la trasparenza del vetro.